sabato 28 aprile 2012

Piccole bugie tra amici - si ride e ci commuove a ritmo di una piacevolissima colonna sonora




Visto ieri sera dopo aver letto opinioni contrastanti su questo film francese. 
La storia parte da un tragico evento, il brutto incidente in moto di uno degli amici della compagnia protagonista di questo film, uno Jean Dujardin (Oscar 2012 per "The Artist") irriconoscibile e sfigurato nella sua bellezza. Il gruppo decide ugualmente di partire per le vacanze al mare, "rassicurati" da fatto che l'amico si riprenderà presto e poi, in fondo, "c'è solo 1 ora di volo da Parigi al luogo della vacanza, se qualcosa dovesse accadere possiamo sempre tornare". Una prima riflessione...."speriamo che gli amici non siano tutti così!".
Nel luogo di vacanza (splendidi posti che poi ho scoperto essere Arcachon e Cap Ferret) emergono e si accentuano tutte le fobie, ossessioni, segreti (e bugie) dei protagonisti, ognuno preso dalla propria storia con rari sguardi all'altro. Si ride e ci si commuove seguendo le singole ma intrecciate storie, e i 154 minuti di pellicola scorrono piacevolmente, nonostante la presenza in sala di una coppia di cafoni che commentava e rideva a sproposito. Mi chiedo ma perché questa gente non se ne sta sul divano di casa a ber birra ed eruttare, sarebbe più consono alla loro personalità. Con questo chiudo la parentesi, scusate ma mi hanno proprio irritato! 
Ho particolarmente apprezzato Francois Cluzet, il protagonista di un altro film francese del momento, "Quasi amici", e Marion Cotillard che non conoscevo. 
Il fiore all'occhiello é senza dubbio la colonna sonora che contribuisce a farti apprezzare i momenti "salienti" del film. Mi é talmente piaciuta che l'ho acquistata su iTunes subito, al mio rientro a casa. ;-) 


Solo un assaggio con "Kozmic Blues".

Concludo con un'ultima riflessione: a volte non sono necessarie tante parole e bei discorsi per far capire all'altro l'amore che nutri per lui/lei, é sufficiente un piccolo gesto.... basta un po' di sabbia! Questa se volete capirla dovete andare a vedere il film. ;-) 

Alla prossima
Cri 

1 commento:

Inserite il commento e scegliete un profilo dal menu a tendina (es. account Google), potete anche scegliere il profilo “anonimo” ma, per cortesia, almeno firmate con un nick :)